torna su
trasparenza

Nuove regole per gli incassi commerciali

Il decreto legislativo del 27/01/2010 n.11 di attuazione della Direttiva 2007/64/CE relativa ai “servizi di pagamento” PSD (Payment Services Directive), ha introdotto importanti novità sulle disposizioni di pagamento e fissato al 5 luglio il termine ultimo per l’adeguamento degli incassi commerciali (Rid, Ri.Ba., Mav e Bollettino Bancario).
A seguito dei requisiti imposti dalla normativa, il Banco Popolare ha intrapreso un percorso di adeguamento e semplificazione , così da rendere i servizi di pagamento più trasparenti ed efficienti.
Di seguito, si riportano brevemente le principali novità per i prodotti R.i.d. e Ri.Ba..

Servizio R.i.d. (Rapporti Interbancari Diretti)

Cliente creditore
Rid OrdinarioDal 05/07 i servizi Rid Utenze (utilizzato per l'incasso di crediti con cadenza periodica derivanti da attività di erogazione di un servizio di fornitura di energia elettrica, di telefonia, di telecomunicazione, di acqua e gas) e Rid Commerciale (utilizzato per l'incasso di crediti con cadenza periodica derivanti da attività commerciali) sono sostituiti da un unico servizio che prende il nome di Rid Ordinario che prevede la possibilità di presentare all'incasso:
  • crediti derivanti da attività di erogazione di una utenza o da attività commerciali;
  • crediti verso le diverse tipologie di clienti debitori (consumatori, al dettaglio: es. liberi professionisti, microimprese ecc, non consumatori).
Disponibilità immediata dei fondiPer presentazioni con data scadenza successiva al 02/07 i fondi sono resi disponibili dalla banca immediatamente nella giornata di scadenza dell'incasso: la valuta di accredito sarà pari alla giornata di messa a disposizione dei fondi.
Rid scaduti (eliminazione data limite pagamento)In caso di presentazione di rid scaduti, la banca procede modificando la scadenza (quindi la giornata e la valuta di accredito) ed inviando la presentazione all'incasso alla prima data di scadenza utile salvo diversa volontà del cliente.
Cliente debitore
Rimborso dell'addebito RidLa tempistica per la richiesta di storno dell'addebito da parte del debitore viene fissata a 8 settimane dalla data di addebito; tale tempistica è fissa e non derogabile per i clienti appartenenti alla categoria "consumatori", mentre è derogabile per i clienti cosiddetti "al dettaglio" e "non consumatori".
Importo prefissatoPer favorire la trasparenza delle operazioni di pagamento e la certezza dell'importo addebitato, viene introdotta la possibilità di gestire una nuova clausola limitativa, l'importo prefissato, che si affianca a quelle già esistenti. In caso di valorizzazione di tale clausola è previsto che:
  • il cliente debitore possa essere addebitato solamente se l'importo dell'addebito coincide con quello concordato tra pagatore e beneficiario e indicato sulla delega;
  • il cliente debitore, qualunque sia la sua classificazione (consumatore, cliente al dettaglio o non consumatore), non abbia facoltà di richiedere il rimborso dell'addebito se l'importo addebitato corrisponde a quello concordato e riportato sulla delega.

Servizio Ri.Ba. (Ricevuta Bancaria Elettronica)

Cliente creditore
Disponibilità immediata dei fondiPer le presentazioni con data scadenza successiva al 02/07, i fondi sono resi disponibili sul conto del cliente nella giornata operativa successiva alla data di scadenza della presentazione. La valuta di accredito coincide con la giornata in cui i fondi sono resi disponibili al cliente.
Ri.Ba. scaduteA fronte di presentazione di Ri.Ba. scadute o brucianti, la banca procede modificando la scadenza (quindi la giornata e la valuta di accredito) inviando la presentazione all'incasso alla prima data di scadenza utile salvo diversa volontà del cliente.
Cliente debitore
Pagamento della Ri.Ba.Dal 05/07, il cliente è tenuto a pagare la Ri.Ba. entro data scadenza. Qualora la scadenza coincida con un giorno festivo, essa slitterà al primo giorno lavorativo utile.
Il mancato rispetto di tali termini, renderà la Ri.Ba. insoluta.
Scadenze 01/07 e 02/07Le Ri.Ba. con scadenza 01/07 e 02/07 sono convenzionalmente spostate alla data del 05/07, e di conseguenza sono pagabili fino al termine della giornata lavorativa del 05/07.

Il Banco Popolare ricorda che è possibile verificare la classificazione della clientela ai sensi della PSD e della trasparenza verificando quanto riportato nella copia del contratto quadro.
Il personale della Filiale e il Suo gestore sono a Sua disposizione per fornirLe chiarimenti ed ulteriori informazioni.